La Ginnastica

Che cos’è la Ginnastica? E che differenza c’è tra Ginnastica Artistica e Ginnastica Ritmica (gli sport da me più amati al mondo)??

Vediamo un po’…

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Ginnastica artistica

La ginnastica artistica è una disciplina della ginnastica e uno sport olimpico, sia femminile sia maschile.

Il simbolo della ginnastica artistica nelle competizioni olimpiche

L’atleta di tale disciplina, il ginnasta, deve essere dotato di forza e velocità, elevata mobilità articolare, e deve seguire un allenamento molto lungo a causa dei numerosissimi elementi di coordinazione (alcuni dei quali controintuitivi, come i salti all’indietro). I principali elementi, come ad esempio la verticale, possono comunque essere appresi anche in età adulta. Attualmente in Italia gli atleti più rappresentativi di questa disciplina sportiva sono: Vanessa Ferrari (prima azzurra a vincere una medaglia d’oro ai Campionati Mondiali, come accadde ad Aarhus) e Igor Cassina (medaglia d’oro alla sbarra alle Olimpiadi del 2004).

[…]

Attrezzi olimpici femminili

Gli attrezzi femminili olimpici sono quattro:

  • Volteggio
  • Parallele asimmetriche
  • Trave di equilibrio
  • Corpo Libero

Il corpo libero femminile, a differenza di quello maschile, viene eseguito con l’aggiunta di musica non cantata.

Attrezzi olimpici maschili

Un giovane ginnasta al cavallo con maniglie

Gli attrezzi maschili olimpici sono sei:

  • Corpo libero
  • Cavallo con maniglie
  • Anelli
  • Volteggio
  • Parallele simmetriche
  • Sbarra

Il trampolino può essere usato come attrezzo propedeutico sia dai maschi che dalle femmine, ma non è un attrezzo olimpico, poiché esiste una disciplina olimpica a sè, il trampolino elastico, che utilizza tale attrezzo.

Invece…

La ginnastica ritmica è una disciplina della ginnastica ed uno sport olimpico femminile, di squadra, individuale o a coppie (quest’ultima non è specialità olimpica). Le ginnaste individuali devono sostenere quattro rotazioni (ossia eseguire quattro esercizi) con attrezzi differenti tra cerchio, palla, clavette, nastro e fune. Per le squadre invece gli esercizi sono due, più lunghi, fino a 2.30 minuti; nella prima delle due prove le ginnaste hanno tutte lo stesso attrezzo, mentre nella seconda vengono usati due tipi di attrezzi. Come per le individualiste, anche per le squadre le rotazioni degli attrezzi sono stabilite dalla FIG (Federazione Internazionale Ginnastica).

[…]

L’Italia nella ginnastica ritmica

Mentre a livello individuale i paesi dell’Est (in particolare Russia, Bielorussia, Bulgaria e Ucraina) possono vantare i migliori risultati, nel campo delle competizioni di squadra l’Italia è regolarmente in lizza per i più importanti titoli a livello internazionale.

In particolare, la squadra Italiana di Ginnastica Ritmica, le cui componenti sono soprannominate «Farfalle», ha conquistato la medaglia d’oro nella prova con 3 cerchi e 2 clavette al campionato mondiale di Baku, Azerbaigian del 2005, oltre a due medaglie d’argento nel completo e nei 5 nastri. Il risultato giunse 30 anni dopo l’altro oro conquistato nel concorso generale a squadre a Madrid; occorre tuttavia ricordare che in quell’occasione i paesi dell’Est, da sempre eccellenti nelle discipline della Ginnastica, erano assenti per motivi politici.

Anche ai campionati europei di Torino nel 2008 la squadra nazionale mostra il livello raggiunto dalla scuola italiana, conquistando l’oro alle 5 funi e l’argento, di misura dietro la Russia, ai cerchi e clavette, regalando esecuzioni di tutto rispetto.

Nazionale italiana di ginnastica ritmica ad Atene 2004

In precedenza, la squadra italiana aveva vinto un bronzo nel generale nel 1971 a L’Avana e un argento nei 6 nastri e un bronzo nel 3 funi e 3 palle nel 1992 a Bruxelles. Alle Olimpiadi del 2004 ad Atene ha fatto suo l’argento nel concorso completo, mentre agli europei si è aggiudicata due argenti nel 2006 a Mosca, nel completo e nel 3 cerchi e due clavette, e 5 bronzi, vinti rispettivamente nel 3 cerchi e 3 nastri nel 1988 a Helsinki, nel 12 clavette nel 1990 a Goteborg, nel concorso generale e nel 2 palle e 3 cerchi nel 2003 a Riesa, e ai 5 nastri a nel 2006 a Mosca.

A livello individuale, va necessariamente ricordata l’eccellente prova alle clavette della ginnasta Samantha Ferrari (Muggiò, 1973), che conquistò una medaglia di bronzo ai Mondiali di Sarajevo (1989).

Il database della federginnastica riporta 374 società attive nella ginnastica ritmica (dato acquisito il 27/3/2010).

Ma il grande successo per le Farfalle comincia nel 2009, vincendo i campionati mondiali generali e nella specialità 3 Nastri/2 Funi, bissando l’anno successivo l’oro nel concorso generale e portando a casa gli argenti nelle specialità 3 Nastri/2 Funi e 5 Cerchi, conquistando, nel 2011, il terzo oro consecutivo nel concorso generale ed entrambi gli argenti nelle categorie finale a squadre attrezzi specialità 5 Palle e 2 Cerchi/3 Nastri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...